Contributo volontario per l'offerta formativa

Tasse scolastiche

Al fine dell'iscrizione e della frequenza dei corsi presso l'Istituto Bandini, lo studente deve versare delle imposte. Esse possono essere divise in due categorie: le tasse scolastiche propriamente dette, ed il contributo volontario.

Tasse scolastiche

Le tasse scolastiche sono obbligatorie per gli iscritti degli istituti superiori e sono riportate a seguire:

  • Tassa di iscrizione scolastica: è obbligatoria solo per scuole superiori dopo il compimento dei 16 anni da parte dello studente, e vale per l'intera durata del ciclo. Tale importo non può essere rateizzato e va versato interamente all'Erario. L'importo tassa di iscrizione è pari a 6,04€.
  • Tassa di frequenza: va pagata ogni anno dopo il compimento dei 16 anni da parte dello studente. L'importo della tassa è di 15,13€ e può essere rateizzato con una prima rata da corrispondere all'inizio dell'anno e le altre nel corso dell'anno con scadenza dicembre, febbraio ed aprile. La tassa inoltre, deve essere versata per intero anche se lo studente si ritira prima della fine dell'anno scolastico a prescindere dal motivo mentre in caso di trasferimento da un istituto statale ad un altro, il pagamento è comunque valido anche per la nuova scuola.
  • Tassa di esame: è una tassa che va versata esclusivamente per la scuola secondaria superiore al momento della presentazione della domanda per gli esami di idoneità, integrativi, di licenza, di qualifica, di Stato ossia, per gli esami di maturità. L’importo da versare per la tassa di esame è pari a 12,09€ non rateizzabili.
  • Tassa di diploma: è la tassa che lo studente deve pagare per richiedere il rilascio del diploma che certifica il titolo di studio. L'importo è di 15,13€ per il diploma di maturità e per i conservatori di musica. Il solo caso di esonero dalla tassa di diploma previsto dalla legge, è per motivi economici e di appartenenza a speciali categorie ma non per motivi di merito.
Per il pagamento delle stesse si rimanda alla pagina metodi di pagamento.

Contributo volontario

Il contributo scolastico volontario è una misura prevista per le scuole superiori, richiesto dalle stesse istituzioni nell’ambito della loro autonomia scolastica, alle famiglie degli alunni.
L'istituzione scolastica impegna queste entrate per sostenre spese quali l'assicurazione obbligatoria degli alunni, costo pagelle e libretto di assenze, gite scolastiche, realizzazione ed utilizzo di laboratori, ed altro ancora.
Tale somma è richiesta al momento dell'iscrizione dell'alunno al corso di studi, ed è un versamento unico che comprende una quota volontaria e una quota comunque dovuta a copertura dei costi anticipati dalla scuola per conto delle famiglie degli iscritto (assicurazione infortuni, pagelle, libretti assenze, ecc.).
La cifra viene deliberata ogni anno dal Consiglio di Istituto - per quest'anno la somma è di 180,00€ per gli studenti iscritti al Tecnico Sportivo e di 90,00€ per gli allievi degli altri corsi
Il contributo può essere versato secondo le modalità riportate qui

Il contributo volontario scolastico è obbligatorio per le famiglie? No.
Le famiglie degli alunni iscritti entro il terzo anno di scuola superiore non sono obbligati al pagamento di tale contributo per iscrivere il proprio figlio a scuola, fatta eccezione della quota a rimborso delle spese anticipate e sostenute dalla scuola.

ever top learning

Allora perché pagarlo?
Esso è di vitale importanza per il buon funzionamento dell'Istituzione.
Non versandolo si arreca un danno notevole al normale svolgimento delle attività a favore della crescita dei nostri ragazzi, creando inevitabilmente tagli all'offerta formativa.

Il contributo va ai nostri studenti, ai nostri figli.

Comunicazione del Dirigente Scolastico, prof. Stefanelli Alfredo, alle famiglie fatta il 6 aprile 2017 con oggetto il Contributo Volontario.

Gentili Genitori,
per poter mantenere un elevato livello di qualità nell'insegnamento e poter rispondere alle esigenze e alle richieste formative dei nostri allievi, l'Istituto deve garantire la presenza di strutture e laboratori moderni, simili a quelli degli ambienti lavorativi dove i nostri ragazzi si troveranno ad operare.
Attraverso i contributi, volontari ma necessari, delle famiglie l'Istituto può e potrà continuare ad essere qualitativo e a mantenere standard formativi al passo con le richieste che arrivano dai settori di riferimento del territorio. Dopo la predisposizione lo scorso anno del lab. 3.0 e quella del laboratorio di lingue, per il prossimo anno scolastico son già in cantiere l'acquisto di un laboratorio MAC per il tecnologico e di una nuova aula multimediale per il settore economico.
Parte del contributo è, inoltre, obbligatorio per la stipula del contratto di assicurazione contro gli infortuni, per i libretti delle assenze, per il materiale che necessita al funzionamento dei laboratori.
Garantire il Vostro contributo alla scuola farà sì che l'offerta formativa in atto possa realizzarsi ed essere sempre più rispondente alle necessità e ai bisogni dei nostri ragazzi. Convinti che la Scuola è anche il "mondo" dei Genitori, vi invitiamo a visitarla per meglio comprendere quanto si sta facendo per offrire un ambiente sempre più adeguato ai nostri allievi.

Cordialità
Alfredo Stefanelli